Home

Wyscout e Famiglie per l’Accoglienza danno avvio formale al progetto @labora, iniziando la collaborazione.

Arrivano numerose richieste di partecipazione, si crea un rapporto di cooperazione con le famiglie e con i Servizi Territoriali.

Si cercano momenti di condivisione all’interno dell’azienda per approfondire ed aumentare la consapevolezza di quello che sta accadendo; ci si confronta con altre realtà che svolgono simili servizi (Cooperativa Sociale In presa di Carate Brianza; Cooperativa Cardinal Colombo di Milano).

Successivamente si coinvolgono altre imprese del territorio, dove lo stesso metodo proposto in Wyscout trova riscontro, anzi, viene arricchito.

Oggi, nel 2014, il progetto si è consolidato diventando Associazione di Promozione Sociale.

Dopo qualche tempo si inizia a capire quanto gli inserimenti intrapresi arricchiscano umanamente e professionalmente questi ragazzi e, sorprendentemente, anche lo staff.
Spesso i ragazzi accolti ripartono con la scuola,oppure si rimettono in gioco alla ricerca di lavoro, altri vengono assunti in Wyscout per le loro capacità acquisite dopo il periodo di formazione.
I ragazzi con disagio grave e permanente rimangono nel progetto, con gli strumenti offerti dalle politiche sociali di lungo periodo.

Nel tempo, tuttavia, il tentativo manifesta anche molti limiti, per mancanza di professionalità e competenze nell’ambito del disagio, soprattutto quello giovanile grave.

Wyscout si confronta con l’Associazione di Volontariato Famiglie per l’Accoglienza, che da anni sostiene le famiglie nell’accoglienza dei figli in adozione ed affido.

La collaborazione con Famiglie per l’Accoglienza ha permesso di strutturare un progetto che si pone come obiettivo quello di accompagnare i giovani in difficoltà nella riscoperta di sé, affrontando la vita e il mondo.

Gli inserimenti lavorativi sono una possibilità per rilanciarli e permettere loro di acquisire la consapevolezza del loro valore, attraverso un percorso educativo fatto insieme.

Una rete di figure professionali collabora per il supporto ai ragazzi ed alle loro famiglie ed oggi altre aziende stanno partecipando al progetto.